Nuovo ricorso per fermare il Terzo Valico

Occorre fare un altro ricorso al Tar del Lazio contro l’approvazione da parte del Ministero dell’Ambiente dell’aggiornamento al Piano di Utilizzo delle Terre da scavo presentato da Cociv successivamente agli atti che sono stati oggetto dei recenti ricorsi.

Il ricorso è in fase di completamento ed abbiamo pochi giorni per raccogliere almeno i 3000 (tremila) euro necessari alla sua presentazione. Il ricorso è aperto a tutta la popolazione interessata e a tutte le associazioni. Qualsiasi importo è bene accetto.

Attualmente è possibile finanziare il ricorso nei seguenti modi:

– facendo un bonifico sul codice IBAN: IT 79 D 07601 05138 271743971746

– caricando la POSTEPAY: 5333 1710 2102 5180

Caricare la Postepay in un ufficio postale costa 1 euro.
Caricare la Postepay in tabaccheria costa 2 euro ed in tal caso è necessario fornire anche il codice fiscale del beneficiario: BLR GZN 41L19 A182G

Non è necessario specificare il tipo di ricorso perché si tratta di un conto-carta usato solo per quel ricorso.

Si consiglia di raggruppare i contributi di più persone in un unico versamento.

Intendiamo rendere pubblico l’elenco dei finanziatori.
Gli interessati possono fornire il loro nome specificando la volontà di essere citati nell’elenco oppure no, possono scegliere se pubblicare anche l’importo del finanziamento oppure no, e possono scegliere di finanziare il ricorso in modo totalmente anonimo, non fornendo il loro nome.
Coloro che vogliono essere informati dei successivi sviluppi possono fornire indirizzo di posta elettronica o telefono.

Al momento tali informazioni possono essere inviate all’indirizzo info@faldesicure.org oppure al 3456111117 a voce o sotto forma di sms.

Per identificare il finanziamento tramite Postapay serve comunicare la data e l’ora del versamento, l’importo e gli estremi dell’ufficio postale o della ricevitoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *